Dolci Francesca Ricette

Torta Mimosa

Torta per tutti! Un dessert per un evento speciale o per un concludere in dolcezza una cena. La torta mimosa è un classico della pasticceria. Ve la propongo a modo mio!

[infopane color=”grey” icon=”food”]Ingredienti:
Per il Pan di spagna:
5 uova
150 g di zucchero
150 g di farina 00
scorza di limone

Per la farcitura e la crema pasticcera alla vaniglia:
2 tuorli d’uovo
110 g di zucchero
70 g di farina tipo 00
500 ml di latte intero fresco
bacca di vaniglia
scorza di limone
una confezione di ananas sciroppato

Per la Bagna del Pan di Spagna:
250 ml di acqua
100 g di zucchero
scorza di limone
bacca di vaniglia
succo d’ananas q.b. (dalla confezione di ananas sciroppato)
Maraschino

Per guarnire:
pan di Spagna sbriciolato[/infopane]

Preparazione del Pan di spagna:
Accendete il forno e portatelo alla temperatura di 200C.

Mettete in una ciotola capiente le uova intere e lo zucchero con la scorza di limone grattuggiata sbattendo gli ingredienti con un frullino o l’uso della planetaria per circa 10-15 minuti fino a quando il composto risulterà esser diventato sodo e compatto quindi incorporate con l’uso di un cucchiaio di legno la farina precedentemente setacciata con un movimento lento dal basso verso l’alto.

Versate il tutto in uno stampo del diametro di 24 cm ben imburrato e infarinato. Infornate e fate cuocere per 20-25 minuti.

Estraete velocemente dal forno il pan di Spagna e capovolgetelo su un foglio di carta da forno. Sformate la teglia e lasciate raffredare. Il mio consiglio è di realizzare il pan di spagna un giorno prima e di lasciarlo riposare in frigorifero (dopo che si è ben raffreddato) avvolto bene nella carta stagnola in modo che non perda e prenda uminità.

Preparazione della crema pasticcera:
In una pentola alta mettete a scaldare in latte con all’interno buccia di limone e una stecca di vaniglia incisa.

A parte, in una ciotola, mescolare lo zucchero con le uova e aggiungere, per ammorbidire e diluire il tutto un pò di latte prendendolo dalla pentola. Aggiungete la farina setaìcciata e, aiutandovi con una frusta, mescolate fino a quando la farina si sarà ben amalgamata: nel caso vi sembrasse duro l’impasto ottenuto aggiungete ancora del latte caldo prelevandolo sempre dalla pentola: attenzione può succedere che si formino grumi quindi vi consiglio di passare il tutto al setaccio.

Quando il latte è caldo ma non bollente, togliete la pentola dal fuoco, aggiungete la base della crema precedentemente ottenuta, mischiare delicatamente e rimettere sul fuoco. Cuocete a fiamma bassa sempre mescolando con la frusta fino a quando la crema diventerà densa e omogenea. Togliere subito dal fuoco e fate raffreddare la crema versandola in una teglia bassa in modo che raffreddi velocemente) e cospargete con poco zucchero la superfice della crema per eviare che la crema stessa rassodi formando grumi.

Bagna per la torta:
Mettete a bollire in un pentolino l’acqua con lo zucchero e gli aromi per pochi minuti. Lasciate raffreddare completamente e filtrate lo sciroppo ottenuto in un colino. Aggiungete poco alla volta il succo d’ananas e il Maraschino fino a quando il sapore della bagna vi soddisferà.

Composizione:
Arrotondate la forma della torta, qual’ora fosse un pò irregolare, con un coltello tagliando le parti in eccedenza (anche le parti più dorate esterne) per poi briciolarle tra le mani; mettete da parte perchè servirà da coperura.

Tagliate in due dischi la torta. Cospargete su un disco la bagna in modo da ammorbidire omogeneamente la torta;

adagiate quindi la crema pasticcera (facendo attenzione di aver tolto la bacca di vaniglia e le scorze di limone) e le fette d’ananas leggermente strizzate a piacimento e nella quantità che preferite.

Coprite il tutto con il secondo disco e bagnate anche questa metà di pan di Spagna. Livellate la torta con la crema pasticcera avanzata spalmandola su tutti i lati e sulla superfice. Corpargete la torta con le briciole di pan di Spagna ottenute precedentemente. Fate riposare in frigorifero all’interno di un portatorte ermetico.

Il mio consiglio è quella di preparare la torta il giorno prima di essere servita, mentre il pan di Spagna almeno due giorni prima.

Potete utilizzare anche pesce sciroppate o amarene, a seconda dei gusti da soddisfare.

Perchè non dare un'occhiata ad altro?

Nessun commento

Lascia un commento