dolci

EATWITHLORENZO Lorenzo Salotto Gastronomico

La dura vita del critico gastronomico

La professione del critico gastronomico non è facile come sembra. Bisogna coinvolgere, tadalafil ammaliare, incuriosire ed emozionare il lettore, fargli assaggiare qualcosa attraverso le parole e soprattutto mangiare, mangiare, mangiare e mangiare.

Oggi vi descrivo la mia giornata tipo per raccontarvi come vive un giovane critico appena gettatosi in questo meraviglioso universo, semplice e complesso al tempo stesso :

00:00 – (Si parte proprio dall’inizio della giornata!!) Spuntino di mezzanotte. Assaggio della “Moretta” preparata per me dalla mia ragazza Giorgia. La mia torta preferita in assoluto. Una vera e propria esplosione di gusto (e di calorie). Pan di spagna morbido al cioccolato impreziosito da una farcitura di Nutella e panna, il tutto avvolto da un abbraccio di glassa al cioccolato fondente, impossibile non amarla (la mia ragazza o la torta?)

10:15 – Dolce risveglio. La mattinata non può che iniziare con un’altra fetta di Moretta… Facciamo due perché  è ancora più buona della sera prima.

13:00 – Pranzo. Un classico della cucina Italiana : Pasta al pesto, serve aggiungere altro ? Dopo il primo piatto per concludere il pranzo assaggio un’altra torta, la Cheesecake ai frutti di bosco preparata da Max, il pasticcere che lavora proprio sotto casa mia. Questo dolce americano è ormai diffuso in tutto il mondo e basta assaggiarne una fetta per capirne il motivo. La croccantezza della base di biscotto va a braccetto con la morbidezza e la delicatezza del formaggio e insieme fanno l’amore con il gusto più deciso ed intenso dei frutti di bosco, in crema e in pezzi, adagiati in cima. Appassionante.

16:00 – Merenda. Non ho molto appetito, è proprio questo il momento migliore per assaggiare qualcosa perché quando abbiamo fame quasi tutto può sembrare ottimo. A pancia piena si giudica meglio e posso assicurarvi che quelle torte sono davvero deliziose.

21:00 – Cena Rock, Hard Rock. La giornata deve chiudersi in bellezza, è una regola. A cena vado con la mia ragazza all’ Hard Rock Cafè di Roma, un tempio della musica e del cibo. Atmosfera pazzesca, chitarre ovunque, cimeli delle più grandi star, panini strepitosi e Rock’n Roll. Iniziamo con le Rockin’ Wings, buonissime ali di pollo ricoperte di salsa leggermente piccanti, se non ti lecchi le dita godi solo a metà. Ancora pollo tra gli starters, immancabile il Tupelo Chicken Tenders, fritto alla perfezione ed accompagnato da salsa bbq e da una maionese speziata fantastica. Tra una canzone e l’altra è finalmente arrivato il momento di sua maestà : il Legendary Burger. 230 grammi di carne succulenta, bacon croccante, cheddar filante e un anello di cipolla fritto, il tutto adagiato su una foglia di lattuga, pane e un coltello old style che trafigge il panino. Potrete fare quanti concerti volete e vendere milioni di dischi ma non sarete delle vere Rock Star se prima non avrete assaggiato questo panino. Quasi dimenticavo, le patatine fritte sono uniche, grandi, belle e croccanti. La cena non finisce così, questo magnifico posto è famoso non solo per i panini ma anche per un dolce in particolare, l’Hot Fudge Brownie. Una montagna di bontà. Gelato alla vaniglia, brownie ancora caldo, panna e nocciole. Un’autostrada verso il piacere puro, ancora più buono se diviso con una persona importante ed anche più facile da mangiare viste le dimensioni.

23:59 – Casa. Finita la serata ripenso a quanto ho mangiato durante il giorno, sorrido e con la pancia piena scrivo qualche riga, di corsa però che dopo un minuto si riparte.

Carissimi lettori (spero che almeno tre o quattro persone leggano la mia rubrica) avrete capito che stavo scherzando. Questa non è la mia giornata tipo ma il modo in cui ho voluto festeggiare il mio compleanno all’insegna di ciò che più mi piace mangiare. Come vive un critico gastronomico e cosa fa durante la giornata ? Non lo so di preciso a dire la verità. Quello che so è come voglio vivere io e cosa voglio fare. Provare, studiare,osservare, capire, assaggiare, sperimentare, perdermi e sbagliare ma sempre seguendo la mia passione. Voglio comunicare, insegnare quello che so e quello che imparerò, emozionare e accompagnare le persone in un mondo fatto di colori odori sapori ed esperienze. Se mai ci dovessi riuscire, miei cari lettori, sarete voi a farmelo capire.

Dolci Natale Ricette Samuela

Ciambella con farina di riso e glassa all’arancia

Ispirata dall’autunno e dal nuovo (ed unico) negozio BIO aperto nella mia ridente cittadina ecco un dolce (tutto BIO). Adoro i sapori e i colori dell’autunno, e questa ciambella mi sembra renda l’idea, e le nocciole, l’arancia, l’uvetta…. E poi si avvicina il natale…potrebbe…

Dolci Ricette Stefano

Mont-blanc brasilero

Trovandomi nel cuore del Brasile non avendo a disposizione ne castagne e marron glacè mi devo sempre inventare qualche novità per i miei clienti con quel che c’è…e così ho imitato questo classico dolce utilizzando le patate americane dolci.…

Alessandro Dolci Ricette

Muffin allo yoghurt

La velocità e la semplicità di preparazione di questi deliziosi dolcetti vi farà iniziare una produzione industriale e gli amici arriveranno per il the ogni domenica! Sono leggeri e gustosi, perchè non c’è burro e non c’è inganno 🙂…

Dolci Francesca Ricette

Torta di pesche

Dessert per un pranzo estivo, la torta di pesche rivela al momento di tagliarla la sua morbidezza e le fragranti fettine di pesca nascoste nell’impasto. Abbondante zucchero a velo per renderla più invitante e golosa agli occhi.…