chalet

Chiaccherando di ristoranti EATWITHLORENZO Lorenzo Salotto Gastronomico

Chalet Gregoire, Parigi

Parigi è più bella di giorno, discount quando il sole illumina la Senna e l’odore dei croissant appena sfornati si mescola a quello dei fiori invadendo le strade e i mercati colmi di gente, rx o di notte, dosage quando i ponti si illuminano e la Tour Eiffel brilla come la stella più bella della Ville Lumière?

Come molti viaggiatori, pur avendo visitato Parigi, non so rispondere, posso però dire che l’essenza della cucina Francese si può assaporare al meglio quando il sole cala dietro la basilica del Sacro Cuore, gli artisti abbandonano le strade e le mille luci della città si accendono per illuminare la notte.

Per regalarci una serata tipicamente Parigina io e la mia ragazza, in vacanza nella capitale francese, abbiamo deciso di cercare un ristorante nell’elegante quartiere di Saint-Germain-des-Pres. Passeggiando lungo le vie che pullulano di boutique e di scorci che sembrano usciti da una pellicola in bianco e nero ci siamo imbattuti in un grazioso e romantico ristorante, affascinati dall’atmosfera ed incuriositi dal menù abbiamo deciso di fermarci per cena.

Ogni volta che visito un posto nuovo cerco di assaggiare il maggior numero possibile di pietanze tipiche del luogo per poter assaporare piatti che a casa difficilmente potrò mangiare e per conoscere un ulteriore aspetto del paese in cui mi trovo, per questo allo Chalet Gregoire ho optato per una cena diversa dal solito.

Il tipico menù Francese è composto da tre portate : Les esntrèes, che corrispondono ai nostri antipasti, les plats, ovvero la portata principale, e le dessert, che non necessita certo di traduzione.

Come entrèes io e la mia ragazza, per tuffarci subito nella tradizione culinaria della Francia, abbiamo deciso di dividere un piatto di lumache e uno di zampe di rana. La perplessità e il timore iniziale all’arrivo dei piatti sono stati spazzati via al primo assaggio ! Le lumache erano servite con una gustosa salsa al pesto e basilico che ne esaltava il sapore in maniera eccezionale, squisite anche le zampe di rana nonostante l’aspetto a prima vista poco invitante dovuto all’anatomia dell’animale. Per continuare la nostra cena abbiamo scelto come plats della viande au vin rouge, ovvero della carne al vino rosso, tenera come burro ed impreziosita dal gusto del vino ed accompagnata da patate lesse. Per dessert, due amanti dei dolci e della cioccolata come noi non potevano che ordinare un fondant au chocolat, un delizioso tortino con cuore caldo al cioccolato fondente servito con gelato alla crema, uno dei dolci più buoni che abbia mai assaggiato.

Conclusa la cena ci siamo concessi un’ altra passeggiata nel pittoresco quartiere della capitale Francese.

Come dicevo all’inizio non so dire se Parigi sia più bella di giorno o di notte, posso però affermare, senza timore di essere smentito, che di notte, questa meravigliosa città, ha tutto un altro sapore.

Per info: recensioni su Tripadvisor