bottura

BLOG

La vita…e l’EXPO

La vita è fatta di incontri e di momenti, alcuni di questi incontri sono con persone speciali, altri con persone che alla fine ti lasciano l’amaro in bocca. In tutti e due i casi segnano inevitabilmente la strada dell’esistenza che ognuno percorre. Le prime però ti danno delle linee guida con cui affrontare la vita.

Proprio in questi giorni se ne è andata una di queste che ha insegnato a tutti con la semplicità e l’umiltà la vita è meno complicata.

Io cerco di dare sempre 100% con tutti, rimanendo molto male quando chi incontri poi fa scelte per te incomprensibili e che mai avresti pensato.

Non è il caso di Paola Sucato, conosciuta quasi per caso (le migliori cose avvengono sempre per caso), prima virtualmente e poi di persona, confermando che anche in certi ambienti, come può essere quello del food blog, pieno di persone attente alla propria notorietà e al successo personale, si può essere accoglienti, aperti e con la voglia di fare qualcosa di bello insieme.

Ed è quello che è successo a Rimini per la “Festa della rete”, dove incontrandola mi ha proposto di entrare nel mondo di Expo worldrecipes. Oggi il wood-restaurant diventa “Contributor” e siamo tutti contenti di come ogni giorno si riesca a fare piccoli passi verso un progetto più ampio e consapevole su un sistema cibo che forse è da comprendere meglio o addirittura rivoluzionare. In questo ci sono maestri e veri chef che ogni giorno, a differenza mia, sono a contatto con una realtà dura, pesante, ma che, se la affronti con passione, da grandi gioie e a volte inaspettate!

Per chi ancora non sa cosa sia l’Expo vi riporto un estratto dal sito:

Expo Milano 2015 è un’Esposizione Universale con caratteristiche assolutamente inedite e innovative. Non solo una rassegna espositiva, ma anche un processo partecipativo che intende coinvolgere attivamente numerosi soggetti attorno a un tema decisivo: Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita. Un evento unico che incarna un nuovo concept di Expo: tematico, sostenibile, tecnologico e incentrato sul visitatore. Dal 1 maggio al 31 ottobre 2015, 184 giorni di evento, oltre 130 Partecipanti, un Sito Espositivo sviluppato su una superficie di un milione di metri quadri per ospitare gli oltre 20 milioni di visitatori previsti.

I visitatori, coinvolti in prima persona in percorsi tematici e approfondimenti sul complesso mondo dell’alimentazione, hanno l’opportunità di compiere un vero e proprio viaggio intorno al mondo attraverso i sapori e le tradizioni dei popoli della Terra. Expo Milano 2015 sarà la prima Esposizione della storia a essere ricordata non solo per i manufatti realizzati ma soprattutto per il contributo al dibattito e all’educazione sull’alimentazione, sul cibo, sulle risorse a livello planetario.

Il tema infatti è “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”. Proprio per questo credo che creare rete attraverso l’intreccio di incontri è un vantaggio per tutti: favorisce le relazioni e l’aumento di passione e consapevolezza verso un cambiamento che deve venire dal basso.

Il cibo è vita, però bisogna pensare a come lo si tratta e nel rispetto globale. Massimo Bottura, chef pluristellato, ha pensato per l’EXPO 2015 il “Refettorio Ambrosiano”, mensa dove verranno dati pasti a un centinaio di poveri di Milano con gli avanzi dei Padiglioni di Expo 2015. E ha scelto di farla in periferia, la parte prediletta anche di papa Francesco.

Proprio lui dice: “Quando è arrivata la terza stella Michelin, ho pensato che avevo conquistato un simile traguardo cucinando croste bollite di parmigiano”. E proprio grazie alla sua grande umiltà, alla sua sensibilità e rispetto per gli altri, che sarà un vero servizio al prossimo, non beneficienza ne tanto meno una zona vip dove fare la comparsata sociale.

Sono persone come Massimo (lo chiamo Massimo non perché siamo amici ma perché quando ho avuto la fortuna di conoscerlo di persona mi ha trattato come se lo fossimo da anni) che hanno segnato e segnano tutti i giorni la mia vita in modo positivo.