BLOG Chiaccherando di ristoranti Rabba Salotto Gastronomico

Ristorante la credenza

“Oh credenza d’altri tempi, tu ne sai di storie, e vorresti raccontare i tuoi racconti, e fai rumore, quando, lentamente, si aprono le tue grandi porte nere”

Arthur Rimbaud

Se c’è una cosa che colpisce arrivando alla Credenza di San Maurizio Canavese è la sensazione di sentirsi a casa. Già il nome, La Credenza, evoca qualcosa di familiare e basta entrare nel locale, elegante e semplice allo stesso tempo, sedersi al tavolo ad ascoltare Giovanni che racconta il menù, per percepire tutto il calore che Igor, in cucina, mette nei piatti.

In questo ristorante a due passi da Torino tradizione fa rima con creatività e tutto, dall’arredamento del locale ai piatti del menù, rispecchia questa doppia anima. Due sono le anime del ristorante, Giovanni Grasso e Igor Macchia, due menti all’unisono che lavorano in armonia.

Un’esperienza quasi mistica che difficilmente riproverò se non ritornando alla Credenza. I gusti che si provano in questo ristorante sono un piacere per il corpo e per la mente.

VAI AL SITO

Perchè non dare un'occhiata ad altro?

Nessun commento

Lascia un commento