Kate SCUOLADICUCINA

Lezione n° 5 – Ragù di carne

Il ragù di carne, detto anche salsa bolognese per le sue origini, è uno dei piatti top della tradizione italiana e che si presta per la sua versatilità a molte preparazioni culinarie. Oggi impareremo come preparare un ottimo sugo per condire delle pappardelle o perché no, delle ottime lasagne.

[infopane color=”grey” icon=”food”]Ingredienti (fig.1)
50 g di prosciutto crudo
1 cipolla (non troppo grande)
1 carota
1 costa di sedano
1 spicchio d’aglio
300 g di carne magra di bovino adulto
100 g di polpa di maiale
mezzo bicchiere di vino bianco o rosso
1 cucchiaio di farina
300 g di pomodori pelati
prezzemolo
maggiorana
sale
pepe
noce moscata
brodo di carne[/infopane]

Preparazione:

fig1

Fig. 1

Lavate le verdure, asciugatele ed infine tritatele finemente. Fate lo stesso procedimento con prezzemolo e maggiorana e per finire sminuzzate il prosciutto crudo (Fig.1). In una pentola versate l’olio, la cipolla, lo spicchio d’aglio in camicia, il prosciutto crudo e cominciate a cuocere (Fig.2), poco più tardi aggiungete le carote e il sedano (Fig.3) e fate rosolare il tutto per qualche minuto. Dopo di che aggiungete le carni (Fig,4) e a fuoco vivace e amalgamatele per bene con le verdure finché non sarà tutto dorato. A questo punto versare il mezzo bicchiere di vino e fatelo evaporare per bene a fuoco moderatamente alto, successivamente aggiungete un cucchiaio di farina e fate tostare il tutto. Ora siete pronti per aggiungere i pomodori pelati precedentemente passati al passaverdura, il prezzemolo,la  maggiorana ,una piccola grattata di noce moscata, sale, pepe e un mestolo di brodo di carne (Fig.5). Se non avete a disposizione il brodo, potete aggiungere dell’acqua ma è inutile dire che il brodo di carne da un gusto più deciso, ed è per questo che consiglio di preparare del brodo di carne e riporlo in bicchieri di plastica in freezer per essere pronti per ogni evenienza culinaria. A questo punto fate cuocere il sugo per circa un ora a fuoco moderato e coperto. Ogni tanto ricordatevi di mescolare il ragù, di aggiungere del brodo o dell’acqua se dovesse addensarsi troppo ed infine a cottura ultimata, togliete lo spicchio d’aglio (Fig. 6).  Allora che ne dite, lasagne o pappardelle?

Perchè non dare un'occhiata ad altro?

Nessun commento

Lascia un commento