Anna BLOG CUOCOSENZAFUOCO

#Portogalloswap

Oggi vi parlo di una amica del wood-restaurant, Barbara Perrone. Se il primo evento wood “Dal virtuale al virtuoso” è andato bene è anche grazie al suo contributo scrivendo di noi nel suo sito TangibiliEmozioni.

Ora Barbara è in partenza per la 3° edizione di Travel & Swap. Viaggiare con stile barattando.  Ma di cosa stiamo parlando? L’idea parte da una domanda: “Si può viaggiare e scoprire il mondo senza utilizzare il denaro?”.

E Barbara e Davide Tiezzi, suo compagno di vita e travel blogger & soul photographer, rispondono di si! E infatti dopo #malesiaswap e #osloswap, questa è la volta di #portogalloswap dal 26 Ottobre al 6 Novembre 2014.

L’idea iniziale è nata dopo il successo del primo baratto sperimentato durante l’estate 2012 in Toscana, per giungere nel Settembre 2013 alla prima edizione di un vero e proprio format “Travel&Swap. Viaggiare con stile barattando” declinato con l’utilizzo dell’immancabile hastag in #malesiaswap per la prima edizione e in #osloswap nella seconda edizione.

Abbiamo iniziato barattando workshops di allestimento tavola e di Furoshiki – racconta Barbara, della cui tecnica è ambasciatrice italiana riconosciuta dal consolato giapponese, per gli ospiti della struttura, in cambio del soggiorno di una notte.

A chi chiede loro qual è stata la scintilla che ha dato vita al progetto, rispondono che è stata la voglia di lanciare una piccola sfida, testando un’idea di sharing economy e scoprendo non solo nuovi posti nel mondo, incontrare persone con storie speciali da raccontare, soggiornare in strutture che racchiudono il concetto di “coccola di stile”, ma soprattutto rendere tangibili nuove forme di viaggio e sinergie senza l’utilizzo della moneta convenzionale.

Percorso portogalloswapAttraverso l’hashtag #portogalloswap sarà possibile seguire, condividere e commentare sui maggiori social networks i loro incontri, interviste, luoghi e workshops. Dagli showcooking di cucina locale, alle interviste con artisti e artigiani, alle peripezie volte a cercare luoghi e persone speciali, il soul photographer Davide Tiezzi, immorterà tutto per un reportage di viaggio degno di nota, mentre Barbara Perrone creerà come sempre delle sinergie interculturali!

Parlando con Barbara, mi dice: “Da una cultura simile alla nostra mi aspetto la voglia di capire le differenze tra e come vengono utilizzati gli stessi ingredienti, oppure le diverse tecniche di cottura. Per soddisfare pienamente questa mia curiosità il 4 novembre alle ore 12 gli amici di Kiss the cook, mi stanno organizzando un corso di cucina portoghese, ad hoc per questo progetto; mentre il 5 incontreremo Marta di We hate tourism Tour che ci farà scoprire una Lisbona attraverso i sapori e gli odori dei mercati…quindi di certo torneremo con qualche conoscenza food, in più! Il portoghese, non lo conosco, ma in questi mesi di preparazione ho interagito molto sia attraverso i siti, che con i referenti locali. Cosa dire…Bom Dia, ossia buon giorno l’ho imparato! Ma la parola che impariamo sempre in tutti i posti dove andiamo è GRAZIE . Obrigado. L’eccessivo utilizzo non ha effetti collaterali!”.

Al loro ritorno, il 12 Novembre ore 18, li ritroveremo all’interno della libreria Open. More than books – viale Montenero 6, Milano per sentire il resoconto del viaggio.

Ma non è tutto. Dopo il racconto ci sarà un “aperitivo portoghese” firmato dalla sottoscritta.

Perchè non dare un'occhiata ad altro?

Nessun commento

Lascia un commento