Antipasti Kate Ricette Secondi Sfizi

Pizza di scarola

La pizza di scarola è un piatto servito a freddo e che fa parte della cucina campana. Può accompagnare i vostri antipasti oppure può essere proposta come secondo.

I contrasti degli ingredienti proposti, si legano perfettamente con la pasta di pane rendendo questo piatto piacevole e rustico allo stesso tempo.

[infopane color=”grey” icon=”food”]Ingredienti:
Impasto della pizza:
500 g di farina 00
1 cucchiaio abbondante di olio evo
125 g di latte
125 g di acqua
un cucchiaino di sale
5 g di zucchero
12 g di lievito di birra (metà panetto)

Ripieno:
1 kg di scarola
5 acciughe
60 g di capperi
60 g di pinoli
1 spicchio d’aglio
sale
pepe
olio di oliva
120 g di olive nere taggiasche denocciolate[/infopane]

Preparazione:
Per prima cosa è necessario prepare l’impasto per la pizza. In un piccolo recipiente, versate l’acqua tiepida, il latte e fate sciogliere il lievito insieme allo zucchero e al sale.

In un’altra ciotola versate la farina, il contenuto del precedente recipiente e l’olio d’oliva. Lavorate l’impasto fino ad ottenere un composto omogeneo e morbido. Formate una palla e ponetela in una terrina coperta con della pellicola. Lasciate riposare la pasta e fatela lievitare per circa un paio d’ore finchè non avrà aumentato il proprio volume.
Preparare il ripieno invece è molto semplice. In una padella versate l’olio d’oliva, l’aglio e le aggiughe. A fuoco medio soffriggete il tutto e una volta che le acciughe si sono sciolte, versate la scarola precedentemente lavata, asciugata ed infine tagliata. Salate e pepate e fate appassire la scarola cuocendola per un quarto d’ora circa. A cottura ultimata, versate le olive i capperi e i pinoli.
A questo punto dovete dividere l’impasto della pizza in due parti. Stendete il primo pezzo su una teglia rettangolare o anche tonda precedentemente unta. Versate il composto della scarola e distribuitelo nella teglia. Sul tavolo stendete anche il secondo pezzo di pasta e usatelo per ricoprire la parte superiore della teglia. Lasciate riposare il tutto ancora per tre quarti d’ora, questo aiuterà a far lieviatare ancora l’impasto. Infornate la pizza per circa quaranta minuti a 180°. Servite la pizza quando sarà completamente raffreddata.

Buon Appetito!

Perchè non dare un'occhiata ad altro?

Nessun commento

Lascia un commento