Primi Rabba Ricette

Pici al pomodoro con polvere di capperi e olive

Oggi ho voluto provare a polverizzare capperi e olive che avevo in frigo. Da qui, come sempre, è nata una ricettina improvvisata ma con tanta soddisfazione dei commensali. Certo, ci vuole un po’ di tempo, ma il risultato non vi deluderà.

[infopane color=”grey” icon=”food”]Ingredienti per 4 persone:
400 g di pici
capperi sotto sale
olive pugliesi
300 g di salsa di pomodoro
mezza cipolla
4/5 foglie di basilico fresco
olio
sale e pepe[/infopane]

Preparazione:
Lavate i capperi per togliere il sale in superficie, e metteteli su un lato di una teglia da forno ricoperta con carta da forno. Dall’altro lato mettete le olive scolate e asciugate del loro olio. Lasciate disidratare tutto in forno a 100 °C per almeno 3 ore. Sia i capperi che le olive devono perdere tutta l’acqua e diventare secchi. Nelle tre ore mescolate qualche volta girando e rigirando. Tritare finemente e separatamente i capperi e le olive creando due polveri che potrete conservare in due vasetti distinti e usarli in vari modi in cucina. Io ad esempio li uso molto nelle insalate estive.

Nel frattempo fate un soffrittino con la mezza cipolla tritata finemente, aggiungete la salsa di pomodoro, il basilico precedentemente lavato e asciugato, aggiustate di sale e pepe, e lasciate cuocere a fuoco basso per una ventina di minuti.

Lessate i pici in acqua salata, scolateli al dente, saltateli nel sugo di pomodoro, impiattate e mettete una manciatina (a vostro piacimento) delle due polveri. Eh, che ne dite?

Perchè non dare un'occhiata ad altro?

Nessun commento

Lascia un commento