Alice SCUOLADICUCINA

Lezione n° 28 – Pan di Spagna

Il pan di spagna è una versione semplificata della Génoise, visit this site è una base versatile che si utilizza per la preparazione di moltissimi dolci. Prepararlo non è difficile e non necessita neanche molto tempo, sildenafil basta solo seguire la ricetta con qualche accorgimento ed il gioco è fatto. In commercio potete trovarne di già pronti ma, a mio dire, non hanno nulla a che vedere con il pan di Spagna fatto con le proprie mani.

[infopane color=”grey” icon=”food”]Ingredienti:
6 uova intere
160 g farina
160 g di zucchero
30 g di burro sciolto
vanillina o buccia grattugiata di un limone[/infopane]

Preparazione:
Iniziate a preparare i vostri ingredienti avendo cura di estrarre dal frigo con un po’ di anticipo le uova ed il burro se avete deciso di usarlo. È molto importante che le uova siano a temperatura ambiente perché se sono troppo fredde montano male. Ponete in una ciotola le uova intere e lo zucchero e cominciate a sbatterle con una frusta elettrica fino a quando non avrete ottenuto un composto chiaro e spumoso. Potete svolgere questa operazione sfruttando il metodo del bagnomaria per ottenere un composto più gonfio (generalmente questo è la procedura usata per preparare la Génoise). Se optate per questo procedimento ponete la vostra ciotola di acciaio con le uova e lo zucchero sul pentolino per il bagnomaria e cominciate a montare il composto, dovete però evitare che le uova si straccino e quindi vi consiglio di utilizzare un termometro da cucina e di montare le uova fino ai 35/40°, una volta raggiunta la temperatura togliete dal fuoco la ciotola e continuate a montare senza il bagnomaria. Questa operazione è molto importante perché serve ad incamerare aria all’interno del vostro impasto, più aria incorporate più il vostro pan di Spagna sarà soffice, io di solito sbatto le uova per 10/15 minuti. A questo punto potete aggiungere la farina setacciata, un cucchiaio alla volta facendo attenzione a non smontare il composto, procedete quindi a mescolare muovendo il cucchiaio o la spatola con molta delicatezza dal basso verso l’alto. Potete quindi aggiungere il burro sciolto se lo desiderate, sappiate però che l’aggiunta di questo ingrediente renderà il vostro pan di Spagna un po’ meno soffice. Se decidete di usare il burro è importante che sia sciolto ma non caldo altrimenti smontereste il vostro impasto. Aromatizzate quindi il composto con la vanillina o se preferite con la buccia del limone grattugiata, rovesciate il tutto in uno stampo imburrato ed infarinato e mettete a cuocere in forno preriscaldato a 180° per 30 minuti circa. Il vostro Pan di Spagna sarà pronto quando sarà di un bel colore dorato, si staccherà dai bordi dello stampo e se schiacciandolo al centro tornerà in forma. Se non ne siete sicuri o avete paura che sia crudo potete sempre usare il vecchio metodo della nonna dello stuzzicadenti infilandolo nel centro del Pan di Spagna, se lo stecchino è pulito il dolce è pronto, se rimane dell’impasto attaccato deve cuocere ancora per un po’. Una volta cotto lascia telo riposare per qualche minuto in forno e poi estraetelo, quando sarà tiepido toglietelo dallo stampo e fatelo raffreddare su una gratella da cucina. Il Pan di Spagna dovrebbe riposare almeno per una notte prima di tagliarlo in modo che perda l’umidità facilitando così il taglio. Potete dividerlo con l’aiuto di un coltello o con il filo (potete usare del cotone da imbastitura o del filo interdentale). È possibile usare il Pan di Spagna per preparare torte, Tiramisù e per una deliziosa Zuppa inglese, ricordatevi sempre di bagnarlo a sufficienza perché un Pan di Spagna secco potrebbe “rovinare” le vostre creazioni.

 

Perchè non dare un'occhiata ad altro?

Nessun commento

Lascia un commento