Eventi Rabba Salotto Gastronomico

LE RICETTE DELLO STUDENTE FUORI SEDE

Sono un ragazzo come tanti, doctor una laurea in Scienze della Comunicazione conseguita nella terra natia, here Napoli, al Suor Orsola Benincasa, poi la scelta di continuare gli studi allo IULM di Milano.

LE RICETTE DELLO STUDENTE FUORI SEDE è il nome del blog, che nasce inizialmente per dar libero sfogo alla creatività culinaria degli studenti che devono “arrangiarsi” da soli in cucina ed uno spazio virtuale dove riunire lo stivale da nord a sud nel nome della cultura alimentare italiana, differente per modi e prodotti da regione a regione, ma unita da un gusto e una passione  ricercata in tutto il mondo.
Coadiuvato da uno staff di validi studenti appassionati del settore, siamo riusciti a raggiungere buoni livelli di visibilità tramite social network vari e, dopo aver presentato il progetto in una conferenza organizzata in collaborazione con le più prestigiose università milanesi, il 7 giugno abbiamo visto materializzare i nostri sforzi con la pubblicazione del nostro blog: www.lericettedellostudente.it

NATO COME BLOG CULINARIO HA TROVATO POI UNA DIMENSIONE PIU’ AMPIA …
La pubblicazione all’inizio era relativa a ciò che cucinavo la sera dopo le lezioni o la domenica quando ogni studente ha più tempo libero. Successivamente ho pensato che la parola ricetta potesse essere declinata alla stregua della parola “soluzione”. Quindi ho iniziato a riflettere se potevamo essere in condizione di offrire altri tipi di servizi che potessero garantire la stessa utilità che puo’ dare una ricetta in cucina. Con queste basi ci siamo aperti al mondo Erasmus, ai viaggi, alla vita dello studente a 360 gradi e agli eventi intesi come quelli culturalmente significativi per uno studente (MILANOFOODWEEK , EXPO365, STREETFOOD  per citarne alcuni).

Uno studente fuori sede può trovare una famiglia,un luogo dove condividere le proprie esperienze, trovare appunto soluzione, essere aggiornato su eventi di rilievo sia a livello locale che nazionale. La cosa decisamente più importante è che può essere uno studente “prosumer” cioè essere protagonista attivo del miglioramento della qualità di vita dello studente all’interno di un processo di co-creazione infinito. Creare insieme.

Fuorisede potrebbe essere sinonimo di creatività, innovazione, ruralità, artigianalità non a caso tutte cose che oggi più che mai contribuiscono in maniera significativa alla ricchezza del paese. Per questo abbiamo l’ambizione di fornire soluzioni, ricette. Ma fuori sede è anche e soprattutto sinonimo di autonomia per questo vorrei dire a tutti gli studenti che basta avere solo la passione per qualcosa e credere fino in fondo che questo qualcosa sia possibile da realizzare.

Vorrei poter ringraziare pubblicamente il team che fino ad ora ha fatto sì che questo progetto si materializzasse: Marialuisa Paciolla, Martina Conte, Alessio Arciero, Nicola Pisciavano, Carmen Moccia, Giovanni Donato, Annalidia Strano, Elisabetta Saccon, e tutti gli altri studenti che quotidianamente con grande entusiasmo ci inviano le loro ricette.

Perchè non dare un'occhiata ad altro?

Nessun commento

Lascia un commento