Ricette Secondi Stefano

La carpa porchetta

Questo piatto “la carpa porchetta” l’ho proposto molte volte ai miei clienti sul Lago di Garda, andavo al mercato il martedi mattina a Desenzano e se trovavo una bella carpa di almeno 3\4 kg eseguivo questa specialità di origini Umbre. La cottura ideale è allo spiedo cotta come una vera porchetta, io la faccio cosi, ma per chi non ha la possibilità si può tranquillamente fare al forno come vi spiegherò nella ricetta.

[infopane color=”grey” icon=”food”]Ingredienti:
1 carpa di almeno 4 kg
olio extra vergine del Garda q.b.
100 g di lardo con venatura rosa
150 g di pancetta stesa agli aromi
semi di finocchio, aglio, rosmarino, pepe nero, ginepro q.b.
1 limone
200 ml circa di vino bianco (Lugana mosso è migliore)
sale[/infopane]

Preparazione:
Prima cosa laviamo bene la carpa e mettiamola in acqua e aceto circa 2 ore per perdere eventualmente il sapore di fondale tipico della carpa. Passate le due ore evisceriamo e squamiamo.

Prepariamo un battuto di lardo e aromi, incidiamo la carpa in senso longitudianale e lardelliamo con il composto ottenuto, con il restante riempiamo la pancia.

Con l’ausilio di un pennello mettiamo l’olio su tutto il pesce saliamo un poco e adagiamo la pancetta su tutto il pesce sopra e sotto tranne la testa e legare con uno spago da cucina.

Deve ora riposare una notte.

Il giorno seguente prendiamo una teglia e la foderiamo con carta forno (vi faciliterà a girare il pesce in cottura), aggiungiamo il vino piano piano durante la cottura versandolo sulla carpa. Portiamo a 200° C il forno e mettiamo la nostra carpa a cuocere per circa 25 minuti, giriamo il pesce, poi cuciamo altri 25 minuti a 150° C. Verso fine cottura mettiamo la funzione grill, per dare l’effetto “croccantezza” e grigliamo 5 minuti da una parte e 5 dall’altra.

Pronta da servire!

Perchè non dare un'occhiata ad altro?

Nessun commento

Lascia un commento