Kate SCUOLADICUCINA

Lezione n° 10 – Il Brodo di carne

Il brodo di carne, è un must della cucina e che non possiamo non imparare. Vi piacciono i tortellini in brodo? I passatelli oppure  volete cucinare un risotto come si deve? È indispensabile saper cucinare un brodo gustoso e versatile per ogni occasione e oggi impareremo uno dei tanti modi per prepararlo.

[infopane color=”grey” icon=”food”]Ingredienti:
1 kg circa di carni miste di manzo (garretto, coda, biancostato, punta, pancetta)
1 petto di pollo
1 cipolla
1 carota
1 gamba di sedano
2-3 chiodi di garofano
1/2 porro
2 rametti di prezzemolo
1 foglia di alloro
un pizzico di sale [/infopane]

Preparazione:
Premetto che non è necessario ricercare tutte quelle tipologie di carni che ho indicato, ovviamente più parti ci sono e più il brodo acquisisce un gusto intenso. Infatti come vedete in foto, ho messo solo un bel pezzo di biancostato. Lavare il sedano, la carota, il porro e tagliarli a piccoli pezzi (Fig. 1).
Lavare per bene la cipolla mantenendo la buccia, dopo di che tagliarla a metà.  Nel frattempo in una pentola grossa versare dell’acqua fredda e immergervi le carni (Fig. 2), questo è importante per fare in modo che la carne rilasci i succhi e renda più gustoso il brodo. Mentre si porta ad ebollizione dolcemente il brodo, in una padella antiaderente, tostare la cipolla per qualche minuto (Fig. 3) ed infine conficcarvi i chiodi di garofano (Fig. 4). Quando il brodo sarà in ebollizione, togliere tutta la schiuma che si è formata in superficie (Fig. 5) e unire gli ortaggi, il prezzemolo, la foglia di alloro e la cipolla con la buccia. Far cuocere il brodo per circa due ore e di tanto in tanto schiumarlo ovvero tramite un cucchiaio, levare la schiuma che man mano si forma in superficie. Come avevo spiegato nella preparazione del fondo bruno, di tanto in tanto pulire il bordo della pentola man mano scende l’acqua del brodo e assaggiare se necessita di sale. Apro una piccola parentesi sulla cipolla, il fatto di aver mantenuto la buccia serve a dare un colore più marcato al brodo, mentre il fatto di tostarla serve per rafforzare il gusto della stessa. Il nostro brodo sarà pronto in un paio d’ore di cottura, dopo di che filtrarlo con un canovaccio (Fig. 6). Ricordate che il brodo potete conservarlo in freezer e utilizzarlo in un altra occasione ed inoltre le carni cotte,  potete benissimo mangiarle condite nel modo che più vi aggrada.

Perchè non dare un'occhiata ad altro?

Nessun commento

Lascia un commento