Rabba Ricette Secondi

Calamari ripieni su peperonata

Questo piatto è di un buono indescrivibile. I calamari ripieni si sciolgono in bocca, come la peperonata cotta a cottura lenta.

[infopane color=”grey” icon=”food”]Ingredienti per 4 persone:
4 calamari già puliti
120 g di prosciutto crudo
2 spicchi d’aglio
40 g di mollica di pane
1 cipolla
mezzo bicchiere di vino bianco secco
prezzemolo tritato
olio
sale e pepe

Per la peperonata:
1 peperone giallo
1 peperone rosso
1 cipolla
olio
sale[/infopane]

Preparazione:
Iniziamo col preparare la peperonata: tagliate la cipolla a fettine sottili e i peperoni a julienne. In una pentola mettete un filo d’olio e fate soffriggete la cipolla senza farla colorare troppo, abbassate il fuoco al minimo e coprite con un coperchio.

In un’altra pentola, sempre con un filo d’olio, fate scottare per una decina di minuti la julienne del peperone giallo e poi trasferitelo nella pentola con la cipolla. Fate lo stesso con il peperone rosso.

Salate il tutto e lasciate andare a fuoco bassissimo per tanto tanto tempo. Io l’ho lasciata sul fuoco un 3/4 ore. Il tutto deve sfaldarsi.

Ora pensiamo ai calamari. In un tegame scaldate un filo d’olio, aggiungete l’aglio e la cipolla tritata finemente. Lasciate soffriggere bene e aggiungete il prosciutto crudo tritato, il pane sbriciolato e il prezzemolo tritato. Mescolate bene e dopo un paio di minuti sfumate con il vino, lasciate evaporare, salate e pepate. Aiutandovi con un cucchiaio riempite i calamari con il composto e chiudete l’apertura con uno stecchino di legno.

Sistemate i calamari in 4 fogli di  alluminio, salateli e pepateli, bagnate con un cucchiaio di vino bianco, irrorate ciascuno con un filo di olio e  avvolgeteli nell’alluminio. Avremo quindi 4 belle caramelle di calamaro. Sistemateli sulla placca e cuoceteli in forno già caldo a 160° per 50 minuti.

Ora possiamo impiattare: tagliate i calamari a rondelle spesse un centimetro e adagiateli sul piatto dove avrete messo una bella cucchiaiata di peperonata sul fondo.

calamari_carli

Perchè non dare un'occhiata ad altro?

Nessun commento

Lascia un commento