Alessandro Primi Ricette

Calamarata con spada e melanzane

All’occorrenza, un po’ di olio al peperoncino, è la morte sua! Il giorno dopo, non riscaldatela, è ottima anche fredda. Buon appetito!

[infopane color=”grey” icon=”food”]Ingredienti:
200 g di pasta “calamarata”
1 dozzina di pomodorini “datterino”
1 fetta di pesce spada fresco
1 melanzana matura
olio per friggere q.b.
sale grosso q.b.
olio evo q.b.[/infopane]

Preparazione:
Tagliare la melanzana a cubetti dopo averla lavata con cura.
Eliminare l’acqua dalla melanzana lasciandola per una mezz’oretta in un colapasta cosparsa di sale.
Sciacquare in abbondante acqua i cubetti e friggerli in olio bollente fino alla doratura.
Intanto preparare la pasta mettendo a bollire una pentola d’acqua.
Far soffriggere i pomodorini tagliati in quarti in olio evo. Appena appassiti aggiungere le melanzane che nel frattempo abbiamo asciugato con carta assorbente.
Tagliare la fetta di spada a cubetti o a striscioline, secondo i gusti. Salare l’acqua bollente e buttare la pasta. Aumentare la fiamma dei pomodorini e aggiungere il pesce spada a cubetti.

Lasciare cuocere per il tempo necessario a cuocere lo spada (6-7 minuti). Appena la pasta è al dente, scolare e aggiungere alla padella con il sugo con mezzo mestolo di acqua della cottura.

Lasciar amalgamare gli ingredienti un minuto e servire caldissima.

Perchè non dare un'occhiata ad altro?

Nessun commento

Lascia un commento