Angela e Alessia Pesce Ricette Secondi

Bocconcini di salmone croccante su vellutata di asparagi

Facile, viagra 100mg veloce, search buona e perchè no? Anche light (se eliminiamo qualche ingrediente dalla panatura :P)!!! Per condire il salmone abbiamo usato il sale di cervia aromatizzato alle erbe. E’ un sale marino integrale particolarmente indicato per il pesce e le verdure, buy information pills profumato con erba cipollina e timo. Pronte?? VIA!

[infopane color=”grey” icon=”food”]Ingredienti per 4 persone:
Per i bocconcini di salmone:
4 fette di salmone fresco
pangrattato q.b. per la panatura
una manciata di capperi
2-3 pomodori secchi
3 olive verdi grandi
una manciata di semi di zucca
prezzemolo
pepe nero
olio evo
sale di cervia

Per la vellutata di asparagi:
300 g di asparagi
sale
olio evo[/infopane]

Preparazione:
Iniziamo pulendo le fette di salmone, eliminando le parti grasse e la pelle esterna. Facciamo attenzione alle spine: passiamo i polpastrelli sulla superficie del pesce e se avvertiamo qualche spina la eliminiamo con l’aiuto di una pinzetta.

Pulito il salmone lo tagliamo a bocconcini regolari. Non è importante la massima precisione, l’importante è non sprecare nulla del pesce. Spolverizzare sui bocconcini una manciata di sale di cervia ( se non avete il sale di Cervia potete sostituirlo con del comune sale da cucina).

Prepariamo la panatura: inseriamo in un mixer i capperi, i pomodori, le olive, i semi di zucca e il prezzemolo e tritiamo. Gli ingredienti possono anche essere tritati con il coltello, l’importante è che siano tritati finemente.

Una volta tritati uniamo il pangrattato e aggiungiamo un pizzico di sale e pepe nero.

Passiamo i bocconcini di salmone nell’olio e poi nella panatura fino a quando non saranno completamente ricoperti. Disponiamoli su una placca ricoperta di carta forno e cuociamo in forno già caldo a 180° per circa 10-15 minuti.

Prepariamo la vellutata: in una pentola sbollentare gli asparagi in abbondante acqua salata per una decina di minuti. Una volta cotti scolarli (ma teniamo da parte un pò di acqua di cottura)e ridurli in crema con l’aiuto di un frullatore ad immersione e qualche goccia di olio evo. Consigliamo l’assaggio per poter regolare di sale la vellutata. Se per caso la vellutata risultasse  troppo densa, diluiamo con l’acqua di cottura da aggiungere poco alla volta.

Impiattiamo. Con l’aiuto di un cucchiaio ricoprire interamente il fondo di un piatto piano di vellutata. Sforniamo i bocconcini e adagiamoli sulla crema. Completiamo con qualche seme di zucca e buccia di limone grattugiata.

Perchè non dare un'occhiata ad altro?

Nessun commento

Lascia un commento